L'interfaccia col monitor Arcade

0
16

Il monitor del nostro cabinato è la parte più importante per la resa finale del vostro progetto; le opzioni disponibili sono sostanzialmente 3:

1) usare un comune monitor da PC

comune monitor da PC

Questa è indubbiamente la soluzione più semplice ma c'è da tener in conto che poichè i monitor vga hanno elevate risoluzioni i giochini si vedranno sgranati.

Per ovviare a questo brutto effetto ci sarà da agire su alcune impostazioni che faranno sparire la sgranatura ma renderanno le immagini non proprio come erano originariamente nel gioco.

Inoltre i cabinati di solito montano monitor con grandezze oltre i 20 pollici... e trovare un monitor crt di quelle dimensioni comincia a diventare costosetto.

Infine vorrei aggiungere, nel caso steste pensando ad un monitor lcd, che questi monitor si vedono bene solo alle risoluzioni per cui nascono (lo vedo col mio notebook, se abbasso la risoluzione da 1024x768 ad un comune 800x600 si vede tutto sfocato) quindi con l'emulatore che imposta risoluzioni diverse per ogni gioco la resa video non sarebbe molto entusiasmante (pensate che fatica per gli occhi stare una paio d'ore a giocare con immagini anche leggermente sfocate..)

in definitiva sconsiglio vivamente questo metodo come soluzione.

2) utilizzare un monitor ARCADE

monitor ARCADE

Un monitor arcade non è altro che il monitor che viene montato di serie dentro i cabinati; esso più o meno come un televisore senza sintonizzatore che accetta in ingresso segnali video in RGB.

Il problema di questi monitor è che in ingresso accettano frequenze video dell'ordine dei 15kHz mentre l'uscita VGA di un PC esce a 31kHz.

Questo rende necessaria l'istallazione sul pc di un programma ad hoc che forzi la scheda video alla frequenza necessaria. Un altra alternativa sarebbe una scheda video apposita pensata per questo tipo di monitor (ne parleremo più avanti).

I più fortunati potrebbero procurarsi invece un monitor arcade multifrequenza, ovvero uno di quelli più recenti capace di lavorare a più frequenze e capace di accettare tranquillamente il segnale vga del vostro pc... se avete uno di questi monitor che Dio vi benedica! Vi siete risparmiati un bel rompimento di maroni!

3) utilizzare un comunissimo televisore

televisore

Non avendo a disposizione o non volendo acquistare un monitor arcade quella di un televisore è una buona soluzione per avere immagini soddisfacenti.

Se qualcuno di voi ha l'abitudine di collegare il PC alla TV per guardarsi qualche buon film avrà sicuramente usato l'ingresso VIDEOCOMPOSITO, ovvero quello con il connettore giallo.

Questo è indubbiamente il modo più facile per effettuare il collegamento ma garantisce una bassa qualità dell'immagine; finchè si fa per vedere un film non ci si fa nemmeno caso ma se dovete farlo per un monitor che dovrete fissare per ore a nemmeno un metro di distanza l'avere una immagine leggermente sfocata e non ben definita è decisamente fastidioso.
L'alternativa per avere immagini valide è inviare il segnale alla presa SCART sotto forma di RGB.

Quindi anche in questo caso sarà necessario il programma per portare la frequenza della vostra Scheda video a 15kHz ma non solo; infatti servirà anche un piccolo circuito elettronico che misceli due segnali particolari detti di sincronismo. Nel monitor arcade ciò non era necessario in quanto quest'ultimo è capace di accettarli separati.

Fatte queste premesse ora andremo ad analizzare più in dettaglio i collegamenti e le modifiche da effettuare per collegare l'uscita VGA di un pc ad un monitor arcade o un televisore.

Il connettore VGA: cosa ne esce?

Innanzitutto partiamo dall'analisi dei segnali che escono dal connettore VGA dei nostri PC.

connettore vga

Piedinatura:

pinout

Pin utili:

pin utili

Allora i segnali che ci interessano sono quelli riportati nel box qui a sinistra e si tratta dei segnali RGB + due segnali di sincronismo. I piedini di massa sono ben 5 ed uno vale l'altro quindi la massa può essere presa dal piedino che piu torna comodo.

Mentre R, G e B sono le componenti cromatiche del nostro segnale video i segnali H.Sinc e V.Sinc sono detti sincronismi e servono al monitor per ricostruire correttamente le immagini.

Colleghiamo un monitor ARCADE!

I monitor arcade hanno un connettore standard (immagini qui sotto).

segnali
connettore standard

Come si vede dall'immagine, i segnali sono gli stessi che escono dalla scheda video ad eccezione del primo in alto.

Infatti in questi monitor si può scegliere se i segnali H.Sinc e V.Sinc vogliamo fornirglieli separati oppure se vogliamo fornirglieli miscelati in un unico segnale detto HV.Sync o "sincronismo composito".

Per miscelare i due segnali serve un semplice circuito elettronico.. ma perchè mettersi a miscelarli quando il monitor li accetta separati?

cavo arcade

Quindi in definitiva per collegare un monitor arcade basta prendere i 6 fili che escono dal connettore verde e collegarli ai 6 pin che ci interessano nel connettore VGA.

Poichè probabilmente il vostro monitor avrà sempre lavorato con il HV.Sinc al conn ettore arcade potrebbe mancare il filo del V.Sinc (che aggiungerete voi), apparte questo non dovrete fare altro in quanto il monitor capisce da solo se il sincronicmo che gli state fornendo è composito o separato. Alla fine il lavoro completato si dovrebbe presentare come nell'immagine qui a sotto.

cavo monitor

Una ultima nota: i sincronismi possono essere di 2 tipi, POSITIVI e NEGATIVI.
quelli uscenti dal PC sono solitamente negativi e quindi sulla scheda del monitor dovrete cercare ed agire su uno switch per settare il tipo di sincronismo in ingresso.

switch

Nell'immaginina qui a sinistra potete vedere lo switch che seleziona il tipo di sincronismo; dopo aver verificato che sia posizionato su "SYNC -" provate a collegare il vostro pc.
Io con una risoluzione di 1024 x 768 ho ottenuto una immagine come quella sotto.

Olè... come avevo accennato ad inizio pagina la frequenza di uscita della scheda video non è corretta per far funzionare un monitor o un televisore ma come ovviare a questo problema viene spiegato più avanti, intanto per ora abbiamo risolto il problema del cavo!

Nel caso l'immagine oltre che triplicata non fosse stabile da qualche parte ci sono dei potenziometri da regolare per risolvere questo inconveniente.

Colleghiamo un televisore:

Il collegamento della scheda video ad un televisore va effettuata sempre tramite i segnali RGB (ho gia spiegato perchè è meglio evitare i vati tv out di alcune schede); le connessioni sono molto simili a quelle del monitor arcade; in pratica bisogna adattare dal connettore vga alla presa SCART del televisore.

C'è un solo problema: il televisore accetta il sincronismo composito mentre la scheda video esce con i sincronismi separati; si rende quindi necessaria la realizzazione del seguente circuitino per miscelare i sincronismi del segnale VGA.

vga to scart

Lo schema proposto riesce a gestire sia i sincronismi negativi (che a quanto pare sono i piu diffusi) che i sync positivi (NB la massa del circuitino è collegata a quella dei segnali).

Nel caso il costro PC tirasse fuori solo sync negativi (e mi pare di capice che ciò avviene nella maggior parte dei casi) può essere utilizzato questo secondo circuito (piu facile e decisamente veloce da realizzare).

simple vga to scart

Girando in rete ho infine trovato un terzo schema che, da come è realizzato, sembrerebbe fatto per i sync positivi.. eccovelo!

vga to scart per sync positivi

Purtroppo non ho mai provato questi schemi di persona quindi non posso garantirne il funzionamento, ma essendo piuttosto comuni ed avendo controllato piedinature e segnali in gioco ritengo potrebbero funzionare senza grossi intoppi. Nella pagina dei link troverete ulteriore documentazione a riguardo.

INDICE DEL PROGETTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui